Archivio della categoria: Divagazioni sulle erbe

Il Fico d’India

Opuntia ficus-indica z 3 (2)

L’avevamo quasi dimenticato il vecchio,”intoccabile”, sorprendente Fico d’India.

OPUNTIA FICUS-INDICA

L’avevamo quasi dimenticato il vecchio,”intoccabile”, sorprendente Fico d’India.
Tanto vecchio non è, considerando che è arrivato da noi solo “500” anni fa. A mani nude intoccabile sempre, per via delle sue minuscole spine uncinate. Sorprendente, per le nuove evidenze mediche, a conferma delle già conosciute proprietà. Continua a leggere

Visite: 1280

Sa pertudeddh’e su tasuru- Il canale dell’Alaterno

Pancratium illyricum (1)

SA PERTUDEDDH’E SU TASURU – IL CANALE DELL’ALATERNO

La vista che avevo davanti a me era incredibile, un susseguirsi di gigli fioriti fin su in cima…

Il rumore della pioggia, stamane, mi ha svegliato con tale dolcezza, che non ho provato alcun senso di disappunto pensando che neanche oggi saremmo andati in giro, nei siti dove penso di trovare alcune piante fiorite da fotografare. Continua a leggere

Visite: 1218

L’uomo di Tollund

Polygonum persicaria g 1 (4)Spergula arvensis (2)FARINACCIO, PERSICARIA E RENAIOLA6

Qualche anno fa, con l’abbonamento a una rivista, ricevetti in omaggio un libretto, ”il prato nel piatto”, di Alma Lanzani Abbà. Parla di fitoalimurgia, la scienza che tratta l’uso delle erbe selvatiche nell’alimentazione umana. Vi lessi che la Carlina deve il nome a Carlo Magno (800), che la usò per sfamare il suo esercito, stanco e affamato. Continua a leggere

Visite: 679

Cicoria si, cicoria no!

Cichorium hyntibus k (1)CICORIA SI, CICORIA NO!

…e poiché veniva da uno stazzo,

Avevo 11 anni, e mi trovavo a Tempio, in casa di nonna Serena. Un giorno venne a trovarci un lontano parente e poiché veniva da uno stazzo (casa di campagna con terreno annesso, bosco e campi da coltivare, caratteristica della Gallura), pensando di fare cosa gradita, si era fermato lungo la strada per cogliere un mazzo di “cicoria”. Continua a leggere

Visite: 640